1972, G.Bigazzi-E.Polito-T.Savio, Ed. Sugarmusic
 
 

- Il testo -

Erba di casa mia,
mangiavo in fretta
e poi correvo via
quanta emozione,
un calcio ad un pallone
tu che dicevi piano
"amore mio ti amo".

Neve disciolta al sole,
sull'erba i nostri libri ad aspettare
e mentre io t'insegnavo a far l'amore
come un acerbo fiore
finý la tua canzone.

Ma un'altra primavera
chissÓ quando verrÓ
per questo dalla vita
prendo quello che dÓ
amare un'altra volta,
ecco cosa far˛
m'illuder˛ che sia
erba di casa mia.

Ma la vita Ŕ questa,
sembra uno strano gioco
da equilibrista
sempre pi¨ in alto
e poi un bel mattino
ti svegli con la voglia
di ritornar bambino
ma un'altra primavera.....

 

 la scheda